Intervista all'artista: Marco Pennacchietti

L'illustratore racconta il suo approccio al disegno fantasy

Marco Pennacchietti - artista
Marco Pennacchietti - artista

La mia passione per la scienza, il cinema, i videogame e i romanzi fantasy e di fantascienza mi hanno portato ad approfondire il mio interesse per il disegno e l'illustrazione fin da quando ero molto piccolo. Il mio modo di concepire questa forma artistica è influenzata da grandi maestri del passato, tra cui 

  • Pieter Paul Rubens
  • Antoon Van Dyck
  • Rembrandt
  • Diego Velasquez

e artisti del '700 e '800 tra cui 

  • Eugène Delacroix
  • John Martin
  • John Constable e molti altri.

"Ogni cosa che puoi immaginare la natura l'ha già creata."

Albert Einstein

Nel mio immaginario tento di dare vita ad illustrazioni fantascientifiche e fantasy prendendo come riferimento, fra i contemporanei, i famosi illustratori 

  • Giger
  • Adrian Smith
  • Karl Kopinski
  • Raymond Swanland
  • Phil Hale 
  • Jerome Witkin. 
Bestie d'Italia
Bestie d'Italia

Nell'illustrazione fantasy l'artista deve svolgere numerosi compiti e tenere conto di diverse discipline. La creazione di un'immagine innovativa parte dalla sua idea, per poi passare allo studio delle sue regole fondamentali, la prospettiva, le anatomie e lo studio di luce e colore.

A queste regole va aggiunta la creatività e la conoscenza dei personaggi, dei costumi e degli oggetti e dei paesaggi che si vuole rappresentare, avendo sempre uno sguardo attento alla credibilità di ciò che si sta realizzando. Ognuno di questi compiti richiede conoscenze del disegno e anche della pittura tradizionale, senza che siano meno importanti la conoscenza e l'utilizzo dei software specifici.

Il mio percorso artistico si è bastato principalmente sullo studio e l'acquisizione delle competenze tecniche necessarie, consapevole del fatto che la strada è ancora lunga e c'è ancora molto da studiare ed imparare; nel frattempo il mio immaginario visivo si è alimentato delle influenze narrative di grandi scrittori come Orwell (in particolare col suo romanzo 1984) e J.R.R. Tolkien, con i suoi racconti fantasy, e i miei autori di fantascienza preferiti quali Philip K. Dick e Isaac Asimov.

Attualmente il mio lavoro di illustratore è principalmente basato sulla realizzazione di immagini fantasy per numerose case editrici e autori principalmente italiani, francesi ed americani. Ho illustrato fin qui diverse copertine di libri, giochi da tavolo e giochi di ruolo. Ho inoltre avuto modo di collaborare alla realizzazione di due videogiochi.

Per NPS Edizioni, ho curato le copertine e le illustrazioni dei libri:

(Materiale fornito dall'artista Marco Pennacchietti)