Presentazione di "Bestie d'Italia" su Facebook

ALESSIO DEL DEBBIO OSPITE DEL COMUNE DI ARCOLA

Il comune di Arcola aderisce al Maggio dei libri, la campagna nazionale nata nel 2011 per portare i libri e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali e lo fa organizzando delle presentazioni in diretta, sulla pagina Facebook del comune. 

La notizia arriva dall'assessore alla cultura Sara Luciani: «In questo momento così difficile abbiamo deciso di unirci a questa bellissima iniziativa per proseguire, attraverso una piattaforma gratuita, gli incontri con autori di diversi generi letterari che la nostra amministrazione ha sempre promosso come attività culturali. Questi appuntamenti saranno accessibili a tutti direttamente dalla pagina Facebook del comune di Arcola e durante la diretta si potranno porre delle domande all'autore così da avere una partecipazione attiva e concreta nell'evento. 

Credo che questa sia l'iniziativa giusta per ripartire e soprattutto per dare la possibilità alle persone di continuare a coltivare le passioni che spesso hanno dovuto mettere da parte in questi ultimi mesi, noi cerchiamo di dare il nostro piccolo contributo aderendo a "Il Maggio dei Libri", che quest'anno in via eccezionale accetta anche iniziative che si svolgono via web fino a fine ottobre.»

Presentazioni di romanzi, autori ed editori in diretta sulla pagina facebook del Comune di Arcola.

3 giugno 2020 ore 21 Viviana Sgorbini Fiabe, racconti, ricordi e ninne nanne di Giliola Roversi - Apollo edizioni

17 giugno 2020 ore 21 Federica Storace Scialla e poi splendi - Pedrazzi Editore

01 luglio 2020 ore 21 Melania Soriani In viaggio con Amir - storia di un sogno - Leucotea Edizioni

15 luglio 2020 ore 21 Alessio Del Debbio Il folklore italiano - Progetto Bestie d'Italia - NpsEdizioni

Assessorato alla cultura e alle Biblioteche del Comune di Arcola

Ogni terra ha i suoi segreti, ogni regione le sue leggende. Ogni fiume, monte o borgo ospita le sue creature, nate dalle "paure" della gente, alimentate dalla fantasia, dal bisogno di esorcizzare il male quotidiano, di dargli un volto: animalesco, bestiale. Non poi così diverso da quello degli umani.

Il progetto "Bestie d'Italia" parte dal recupero delle tradizioni folcloristiche italiane, per raccontarle a chi non le conosce, per guardare con occhi diversi il nostro territorio, ricco di storia, misteri e magia.

Alzate lo sguardo, amici lettori, e fronteggiate la furia delle Bestie d'Italia!